Ranocchi UTA, battuta anche Ravenna una regular season senza macchia

Otto vittorie, zero sconfitte. Con questo ruolino di marcia i Ranocchi Uta chiudono una regular season senza macchia nella serie A2 di football. Anche se l’ultima sinfonia non è stata di quelle esaltanti, anzi il successo contro Ravenna (21-13 il finale) è stato di quelli faticosi. «Una partita brutta e nervosa, interrotta fra l’altro a causa di una grandinata con blocchi di ghiaccio da 15 centrimetri di diametro – racconta il presidente Fabbri -. Purtroppo abbiamo perso di nuovo Piermaria per infortunio, mentre l’espulsione di Carlini gli costerà un turno di squalifica».

regular season senza macchia

Ma il dirigente pesarese ci tiene a sottolineare la nota lieta: «Uno dei nostri giovani runningback, Jack Moretti, ha segnato per la prima volta in serie A. Due dei tre touch-down portano la sua firma». Il terzo è stato segnato invece dal veterano Max Catellani, in gran spolvero. All’orizzonte, adesso, si staglia la sagoma di Castelfranco Veneto, prima avversaria dei playoff ai quarti di finale che conducono verso il sogno: «Ma dobbiamo ricaricare le pile – avverte Fabbri -. Oggi non eravamo concentrati come avremmo dovuto. E Castelfranco verrà a casa nostra agguerrita».

L’ufficio stampa

UTA vs Chiefs: Ranocchi UTA verso chiusura di regular-season contro Ravenna

Il profumo dei playoff comincia a spandersi nell’aria. Domenica infatti i Ranocchi Uta giocano sul campo di Forlì (ore 16) l’ultima di stagione regolare incontrando i Chiefs Ravenna, coi quali c’era sempre stata una certa rivalità. E dunque l’«anima» romagnola della squadra di coach Sclafani sarà agguerrita, nonostante i Ranocchi siano già certi di essere qualificati ai quarti di finale playoff, saltando le wild-card. Il veterano Alessandro Angeloni invita però a non abbassare la guardia.

UTA vs Chiefs
«Un successo domani è ugualmente importante, perché ci consentierebbe di giocare il primo turno playoff in casa – sottolinea – e potrebbe essere decisivo. Nella post-season non puoi sbagliare, sono gare secche a eliminazione diretta». UTA vs Chiefs: il roster, in questo momento accusa qualche defezione, il reparto dei ricevitori è decimato ma l’unico infortunio che preoccupa è quello di Jerry Frazzetto, che ha problemi ad una caviglia, gli altri acciaccati dovrebbero recuperare tutti in vista dei playoff. Che, per i ragazzi di Uta, cominceranno nel week- end del 18 e 19 giugno: avversario più probabile, Castelfranco Veneto.

L’ufficio stampa

Ranocchi UTA senza freni: 47-0 ai Chiefs

Poker. I Ranocchi Uta chiudono imbattuti il girone di andata sbancando anche il campo dei Chiefs Ravenna per 47-0 e lasciando a secco l’attacco di casa. Angeloni e compagni ci tenevano a dimostrare continuità come richiesto alla vigilia da coach Sclafani che, vista la superiorità in questi match di regular-season, non vuole correre il rischio di arrivare scarichi ai playoff. La difesa, nonostante l’assenza del veterano Piermaria, non ha concesso nulla e si sono registrati anche tre intercetti, uno di Civinelli e due di Abbondanza. Mentre l’attacco ha girato alla grande.

 

Il qb Fiordoro ha sfruttato i punti deboli dei ravennati colpendo ripetutamente i suoi ricevitori. Il primo td degli uta è arrivato per mano di Max Catellani che al primo drive viola l’area di meta dei Chiefs. Quindi due bei td di Frazzetto su lancio chiudono il primo quarto sul 20-0. Nel secondo quarto un altro td-pass di Fiordoro su Gualandi allarga la forbice (27-0). Uta mantiene la concentrazione anche nel 2° tempo. Segna Fiordoro su corsa, poi Spada segna due volte su lancio, sfruttando le sue incredibili doti di velocista. Infine Gualandi fissa il definitivo 47-0 e c’è spazio anche per le seconde linee. Prossimo appuntamento domenica 24 aprile a Pisa contro gli Storms, per la prima del girone di ritorno.