Domenica alle 15 debutto a Parma

La prima partita di massima serie per gli UTA: 5 marzo 2017 alle 15 il debutto a Parma

Stasera ultimo allenamento di rifinitura in cui mettere a punto i dettagli, un giorno per recuperare le forze e poi via, verso la grande avventura. Il debutto a Parma in serie A1 dei Ranocchi Uta, domenica alle 15, passa attraverso una miriade di emozioni che coach Francesco Sclafani sta cercando di gestire, organizzando la sua truppa per la sfida ai Panthers.

esordio a Parma“Entriamo con tutta l’umiltà possibile su questo nuovo pianeta, ma anche con tutta la determinazione che abbiamo in corpo – racconta il capo allenatore dei pesaresi -. Le emozioni sono forti, qualcuno ne ha sin troppe in corpo e sta cercando di smorzarle, ma sono emozioni sane, perché siamo arrivati al gran giorno. Sono convinto, comunque, che al primo kick-off saranno azzerate e penseremo solo a giocare e a fare sul campo quello che abbiamo preparato”.
Gli Uta si troveranno davanti un avversario dalla storia gloriosa e sarà interessante scoprire quali possibilità di competere avranno nelle gambe e, soprattutto, nella testa: “I Panthers giocano un football solido e tradizionale, che ha una resa importante, ma sono convinto che la nostra difesa possa creare qualche problema alla loro linea d’attacco – avverte Sclafani -. Mentre il nostro, di attacco, dovrà trovare il ritmo partita e quindi gli aggiustamenti potrebbero avvenire anche in corsa”.

esordio a Parma Sclafani
Anche perché fra i ricevitori c’è un’assenza importante da gestire per i Ranocchi, quella di Matteo Spada: “Abbiamo provato qualche soluzione a sorpresa in questo senso, ma soprattutto Frazzetto e Gualandi dovranno darci buone risposte perché il gioco areo che il nostro qb Chase Venuto vuole impostare dipende dal feeling che si crea con questo reparto”.

L’ufficio stampa

Ranocchi UTA ecco il cammino della serie A1 esordio a Parma il 4 marzo contro i Panthers

Saranno i Panthers Parma i primi avversari dei Ranocchi Uta nella nuova, esaltante, avventura della serie A1. La Fidaf ha infatti diramato il calendario del campionato: si comincia sabato 4 marzo in trasferta sul campo di una società storica di questa disciplina nel nostro paese; l’esordio in casa è invece previsto per sabato 11 marzo contro i Giaguari Torino. Un torneo dispari dopo il ritiro delle Aquile Ferrara, che ha costretto la federazione a rivedere la formula: anziché due gironi da 6 come previsto, un girone unico a 11 squadre, con 5 gare in casa e 5 fuori, al termine del quale le prime sei accederanno ai playoff, l’ultima retrocederà e le altre quattro saranno salve, senza dover ricorrere ai playout.


“Una formula veramente tosta, ma molto affascinante” ammette il presidente dei pesaresi, Frank Fabbri. “Una sorta di tutti contro tutti che per una matricola come noi sarà una grande sfida. Occorrerà reggere l’urto fisicamente, specie quando andremo ad affrontare avversarie come i Rhinos Milano campioni d’Italia. Intanto l’inizio con Parma è stimolante perché sfidiamo subito un club dal palmarès invidiabile”.
Come giudica il presidente la costruzione della squadra?
“Buona. Abbiamo fatto qualche innesto italiano importante sul tessuto del gruppo che ha vinto il campionato di A2. Pensiamo di aver preso tre americani validi e il coaching staff sta già lavorando sodo. Siamo pronti a buttarci su un palcoscenico sul quale manchiamo da tanti anni”.
Un cammino nel quale Pesaro ospiterà in casa Torino (11 marzo), Grizzlies Roma (18 marzo), Guelfi Firenze (22 aprile), Dolphins Ancona (29 aprile) in un derby sentitissimo e Seamen Milano (20 maggio). Giocherà invece in trasferta a Parma (4 marzo), Bergamo (9 aprile coi Lions), Milano (13 maggio coi Rhinos detentori del titolo), Roma (27 maggio, coi Marines) e Bolzano (3 giugno con i Giants).

L’ufficio stampa

Campionato U18 – Esordio amaro contro i Grizzlies

Esordio amaro degli Angels nel campo di casa.

È stato un battesimo del nuovo campo al Caprilino che lascia gli Angels dell`under 18 con un po` di rammarico quello che si è svolto sabato 20 Ottobre contro i campioni romani dei Grizzlies.

Gli Angels sono partiti troppo spenti perdendo punti importanti all`inizio che, anche con un esaltante seconda parte della gara, non sono riusciti a colmare, anche se sono arrivati a soli 3 punti dagli avversari sul finale.

È stata comunque una bella partita quella per il secondo posto del girone terminata alla fine 33-24 per i romani.

Gli Angels, ancora privi di qualche pedina importante, hanno cominciato la partita ancora un po` addormentati, e sono stati costretti ad inseguire colpo su colpo i touch down dei Grizzlies.

Nel secondo quarto già la squadra reagiva bene e chiudeva il primo tempo sotto di 8 punti.

Nell’intervallo coach Moscatelli dà la carica ai suoi che entrano in campo più determinati. La difesa mette a segno alcune buone giocate, in evidenza il capitano Giovanni Garofalo, Emanuele Verni, Tommaso Maltoni e Cesare Leonardi che con i loro placcaggi hanno fermato l`attacco romano in più di un`occasione. In linea grande lavoro di Erik Valeri, alle sue prime esperienze coadiuvato dal veterano Riccardo Valentini, nonostante la stanchezza del doppio ruolo. Da notare i bei placcaggi del rookie Toni Matteo e il bel fumble recuperato da Cesare Morelli.

L`attacco ha mostrato una maggiore costanza durante la partita rispondendo colpo su colpo alle segnature dei Grizzlies. Purtroppo l`ultimo drive a -3 dai romani che avrebbe potuto segnare il sorpasso definitivo, non riesce all`attacco bianco blu che esce dal campo lasciando la palla agli avversari che poi allungheranno il loro vantaggio a 9 punti con l`ultima segnatura della partita a meno di 2 minuti dalla fine.

Il problema del nostro attacco“, commenta Alessandro Angeloni, Offensive Coordinator, “non sono le prestazioni degli atleti, che sono state invece fenomenali in certi frangenti. Purtroppo è l`inesperienza il nostro più grande nemico, alcuni piccoli errori individuali fanno inceppare i delicati meccanismi dell`attacco, ma i ragazzi hanno la mentalità giusta e sono sicuro che nel girone di ritorno le cose cambieranno, abbiamo dimostrato di poter tenere testa a tutti.

Ottima prova del Quarterback tornato in cabina di regia Nicola Cecchini che ha trovato con i ricevitori delle buone giocate. Tre dei quattro TD segnati dagli Angels vengono da connessioni aeree, la prima con Diego Marinelli, un`altro esordiente autore di una bella ricezione terminata in meta dopo una lunga galoppata, poi è stata la volta di Alex Bianchini che leggermente infortunato ha stretto i denti segnando anch`egli su un lungo lancio. Infine l`ultimo di Emanuele Verni che ha ricevuto una traccia esterna e si è buttato poi in end zone. Il terzo TD è stata una corsa devastante di Tommaso Maltoni che ha tagliato in due la difesa seguendo gli ottimi blocchi della linea d`attacco e del Fullback. “La linea oggi ha alternato buone giocate con errori di assegnamento” le parole di Jacopo Cortesia, assistente per le linee, “all’inizio abbiamo faticato ad adattarci ai loro cambiamenti del fronte difensivo ma quando abbiamo trovato il bandolo della matassa siamo riusciti a bloccarli bene e a correre ottimamente“.

Anche l`altro Running back Daniel Zamfir ha fatto vedere ottime corse ottenendo buoni guadagni.

Purtroppo oggi potevamo vincere“, è il commento dell`head coach “Pippi” Moscatelli, “se fossimo entrati più determinati dall’inizio il risultato sarebbe potuto concludersi a nostro favore. Siamo comunque molto soddisfatti, loro sono un`ottima squadra, vincitori dello scorso anno hanno parecchi bravi giocatori. Inoltre abbiamo visto un grande carattere ed un grande cuore nei nostri ragazzi che hanno reagito e hanno rimontato fino ad arrivare a poter vincere questa partita.

Ora un turno di riposo attende i Ranocchi Angels che metteranno a punto gli schemi per il girone di ritorno che riprenderà domenica 4 novembre alle 14 al campo Caprilino di via Gagarin contro i Ravens di Imola.

U18_Angels_vs_Grizzlies
[foto R. Verni]

Campionato U18 – Esordio casalingo

Giornata 3
Sabato 20 Ott ore 15:00: ANGELS PESARO – GRIZZLIES ROMA

Dopo 2 giornate i Ranocchi Angels si apprestano a disputare la loro prima partita casalinga della stagione 2012: vittoriosi a Imola e sconfitti con onore a Roma (vs Marines).

Si giocherà al campo “Il Caprilino” via Bologna – Pesaro con inizio ore 15:00.

 


Visualizzazione ingrandita della mappa