La pattuglia star&stripes si presenta: “Renderemo Pesaro orgogliosa di noi”

Si respirava un grande entusiasmo alla presentazione dei tre americani che vestiranno la maglia dei Ranocchi UTA: il loro sbarco è la conferma che il ritorno della serie A1 a Pesaro non è più un sogno, ma l’esaltante realtà di questa stagione.

Il patròn Giovanni Ranocchi, che festeggia il suo 10° anno di sponsorizzazione, li ha accolti con la sua proverbiale carica chiedendo di portare in campo “un gioco spumeggiante, dinamismo e fantasia per coinvolgere più gente sugli spalti”.
Tre acquisti – quelli di Robbie Kendall, Chase Venuto e Alec Iacovelli – decisi dopo aver a lungo scandagliato il mercato degli ex ‘collegiali’.
“ Le nostre scelte hanno privilegiato non solo l’aspetto tecnico ma anche quello umano e caratteriale – racconta coach Francesco Sclafani – ragazzi di qualità, in grado anche di insegnare il gioco ai loro nuovi compagni italiani. L’esempio che stanno dando in allenamento è già fondamentale”.
Chase Venuto, 23 anni, 1.90 per 93 kg, sarà il quarterback della squadra, l’uomo che dovrà dirigere le operazioni: “Sono di New York e vengo da una famiglia di grandi tradizioni nel football – dice -. Mio padre, mio nonno, mio fratello e mio zio, tutti hanno giocato o allenato. Ero interessato a fare un’esperienza all’estero e l’Italia è l’ideale visto che i miei bisnonni erano siciliani: presto avrò il passaporto italiano. So che il mio ruolo è importante e altrettanto lo sarà il feeling con i ricevitori. Sono sicuro che faremo bene e che Pesaro sarà orgogliosa di noi”.
La curiosità è che Venuto e Iacovelli, che copre la posizione di runningback, sono cresciuti insieme: “Da quando eravamo bambini fino all’high-school – racconta Alec, 23 anni, 1.78 per 90 kg -, poi ognuno ha fatto le sue scelte. Per frequentare un college di Prima Divisione ho accettato una borsa di studio per la lotta anziché per il football. E adesso, ritrovarmi a giocare al suo fianco in Italia è incredibile e bellissimo. La lotta mi ha insegnato disciplina ferrea e cura del corpo, che mi hanno aiutato molto”.
Kendall, invece, arriva dal Nevada: 24 anni, è alto 1,83 per 84 kg e gioca safety, un ruolo chiave della difesa: “Un onore giocare qui, sento che sarà un’esperienza grandiosa per noi. Ho avuto la fortuna di giocare in un college prestigioso e di avere coach di altissimo livello che mi hanno trasmesso molte conoscenze sul gioco: intendo portarle qui, a vantaggio di tutti i miei compagni. La mia forza è la velocità”.
Il presidente Frank Fabbri, finalmente al traguardo, gongola: “La serie A1 a Pesaro mancava dal 1992: sarà molto dura, ma siamo strafelici di essere tornati. Ci chiameremo ancora Uta, per rispetto dei ragazzi di Forlì che hanno conquistato insieme a noi questa ribalta e che faranno ancora parte della squadra”.

L’ufficio stampa
AMERICAN FOOTBALL TEAM
A.F.T. ANGELS
Associazione Sportiva Dilettantistica
Viale Goffredo Mameli, 72/C
61121 Pesaro P.I 02268730419

UNITED TITANS ANGELS

Domanica l’esordio a Pesaro con i Seahawks Bologna

“Tra noi e Forlì c’era una rivalità sana, dura, che però non è mai stata scorretta: ecco perché è stato facile passare dall’essere rivali a diventare compagni, fra noi esistevano già stima e rispetto e il piacere di giocare insieme è tanto”. Così Alessandro Angeloni, veterano pesarese, ha sintetizzato durante la presentazione ufficiale in Comune com’è nata UTA, l’unione nel football americano fra Titans e Angels, che ha già dato frutti interessanti nelle prime giornate di campionato di A2: due roboanti vittorie contro Storm Pisa e Vipers Modena. E domenica, finalmente, l’ esordio a Pesaro con i Seahawks Bologna al camposcuola di via Respighi ore 14,30.

presidenti

In conferenza stampa i due presidenti dei club che hanno deciso questa “collaborazione e non fusione” ha precisato Fabbri perché i settori giovanili dei due club restano distinti, hanno precisato le loro ragioni. “Ho sempre ammirato Pesaro per alcuni aspetti della sua gestione, qui hanno anche un grande appoggio dal Comune che a Forlì manca – riconosce il presidente dei Titans, Fabio Fiordoro -. Così ho pensato che questo progetto poteva essere una opportunità nuova per i miei ragazzi: unendo le forze, possiamo contare su una decina di giocatori da Nazionale e questo non ha fatto altro che alzare il livello e gli stimoli per tutti gli altri”.

1173591_627656250718122_2550972790573560743_n

Pietro Ruggeri, coordinatore della difesa e il suo assistente Francesco Ghirotti confermano : “Oggi abbiamo una squadra più completa e competitiva in tutti i ruoli”. Ringraziati gli sponsor Ranocchi e Gls, al fianco di Fabbri da dieci anni, gli anni esatti della sua presidenza, Frank non ha paura di dichiarare che “l’unico obiettivo che abbiamo è il Superbowl che concede la promozione in serie A e che, fra l’altro, si giocherà a Cesena, con grossa possibilità di affluenza delle nostre tifoserie”. L’assessore allo sport del Comune di Pesaro, Mila Della Dora, incassa i complimenti e benedice il progetto: “I due presidenti hanno dimostrato grande intelligenza, perché invece di guardare al proprio orticello hanno allargato l’orizzonte e così aumentato le ambizioni: un esempio per chi, volendo mantenere la propria società a tutti i costi, magari fa scelte sbagliate”.

L’ufficio stampa

Sfida ad un college usa: Ranocchi Angels, che evento

Sfida ad un college usa

Sapore d’America in casa Ranocchi Angels. La società pesarese è riuscita a coronare il desiderio del suo main sponsor portando in città un prestigioso college americano, la John Carroll University, che arriva dall’Ohio.
I ragazzi di Pippi Moscatelli avranno l’onore della sfida ad un college usa lunedì 19 maggio alle 20.30 al campo sportivo di Vismara. Il team americano, che sta facendo una tournée europea, è guidato da coach Tom Arth, che ha un passato nei professionisti a Green Bay.

Sfida ad un college usa

A dar manforte al coaching staff locale per preparare la squadra pesarese, che per l’occasione sarà rinforzata da alcuni giocatori di altre squadre italiane, è presente a Pesaro da tre settimane coach Dave Arslanian, head coach in passato sia di Weber State che di Utha State. Dave è il figlio di una leggenda del football americano, Sark Arslanian, che fu allenatore di Pippi Moscatelli nella sua avventura americana, quando fu a un passo dall’entrare nella Nfl: “Sono andato a trovarlo in occasione della festa per il suo 90° compleanno e ho convinto suo figlio a venire a Pesaro per aiutarmi. A Dave son bastati tre allenamenti per inquadrare i nostri problemi e darmi delle dritte molto preziose” dice. Arslanian, accompagnato dall’addetto alle pubbliche relazioni di Weber State, Doug Russell, ha avuto parole splendide per gli Angels e anche per Pippi: “Una società organizzata, che lavora con passione, dove ognuno ha il suo posto. Non mi piace viaggiare, ma col senno di poi non mi sarei perso questa esperienza per nulla al mondo – ha detto -. Mio padre adorava Pippi, penso siate fortunati ad avere un uomo così alla guida della squadra”.

La solidarietà

Nello spirito che da sempre contraddistingue il club, e su proposta di Don Enrico Giorgini, ex giocatore degli Angels, la dirigenza dei Ranocchi ha deciso di donare le offerte che si raccoglieranno durante la sfida ad un college usa: la John Carroll University agli alluvionati di Senigallia.

La stagione

Concluso il girone di ritorno con i playoff già in tasca, agli Angels dopo la sfida ad un college usa restano da giocare le due partite inter-divisionali per chiudere la regular-season: in calendario ci sono la trasferta di Padova contro i Saints (domenica 25 maggio) e la gara casalinga contro i Grizzlies Roma che si disputerà il 31 maggio, sempre in notturna al campo di Vismara.

Ciak si gira

Curiosità, il regista Roberto Vairano, che in passato ha collaborato con la Rai per programmi importanti come Linea Verde, ha girato un documentario di 13′ sugli Angels in cui le parole di presidente, sponsor e coach s’intersecano con immagini emozionanti di allenamenti e partite, commentati da sottofondi musicali azzeccatissimi. A breve il video sarà proiettato in un locale pubblico della città.

Le giovanili

Sono cominciate le selezioni per le squadre giovanili degli Under 19 (dall’annata ’95 al ’98) e Under 16 (dall’annata ’98 al 2001). Allenamenti ogni martedì e giovedì dalle 18 alle 20 al campo del Caprilino, in via Bologna. Info anche su Facebook o scrivendo a info@angelspesaro.it

La Novità

In casa Ranocchi Angels è nata ufficialmente la costola del flag football. La squadra, allenata da Enrico Leonardi e Giancarlo Russo, che vestiranno però anche i panni di giocatori, è composta da atleti degli Angels, del passato e del presente. Il campionato italiano 2014 prenderà il via il 1° giugno con un bowl che si disputerà proprio a Pesaro per concludersi a Cervia nel week-end del 6 e 7 settembre. Tutte le informazioni sulla pagina Facebook dedicata, curata da Igor Italiani.

L’ufficio stampa
Elisabetta Ferri

Conferenza stampa di presentazione della stagione 2014

Angels Pesaro - conferenza stampa stagione 2014Sabato 22 febbraio 2014, alle ore 17, presso la sala congressi dell’Hotel Cruiser di Pesaro (viale Trieste), i Ranocchi Angels vi aspettano per la conferenza stampa di  presentazione della nuova stagione del football americano di serie A2 che partirà il 2 marzo prossimo. Avremo così l’occasione di illustrarvi tutte le novità di questo campionato.

Saranno presenti la squadra al gran completo, lo staff tecnico, il main sponsor Giovanni Ranocchi, gli assessori allo sport del Comune di Pesaro e della Provincia, Enzo Belloni e Massimo Seri, inoltre il presidente del Panathlon Alberto Paccapelo.

Scarica l’invito alla Conferenza Stampa

Vi aspettiamo!
Il presidente
Francesco Paolo Fabbri