Week 2: i risultati

Dieci partite in programma in questo weekend primaverile nei campi LeNAF; e anche dieci team che iniziano il loro campionato dopo la pausa in Week 1.

Si inizia subito con un derby molto sentito a Venezia sabato sera tra Islanders e Saints: partono subito convincenti gli ‘isolani’ segnando al primo drice con una corsa di Tiozzo ( +1 Bovo ) per poi allungare a fine primo quarto con un’altra corsa, questa volta di Scaramuzza ( +1 Bovo ); reazione dei Saints con una TD pass da quasi 50 yard di Sabbadin per De Biaggi ( +1 Zanetti ); Scaramuzza è davvero in serata, prima infatti intercetta un pass padovano ritornandolo per quasi 70 yard, per poi finire l’opera segnando con una corsa ( +1 Bovo ) portando a fine primo tempo il risultato sul 28-7. Nel secondo tempo le difese registrano bene i meccanismi, il punteggio rimane invariato fino al quarto quarto quando il quarterback padovano Sabbadin trova il ricevitore Danese con un lungo pass da quasi 60 yard direttamente in endzone, i Saints provano la trasformazione da due con Garofalo senza successo; finisce così 28-13 la partita con gli Islanders festeggiare il terzo derby vinto consecutivo in LeNAF.

 

La seconda partita in programma Sabato sera si svolte a Torino, con i Giaguari che accolgono iDaemons al ‘Nebiolo’ e che partono subito alla grande con Ivan Torrente che ritorna il primo kickoff della serata per 70 yard direttamente in endzone ( +1 Guidetti ) e forzando un 3&out con un ottima difesa; dal possesso successivo i Giaguari portano a casa 3 punti grazie a un bel Field Goal di Guidetti. Verso fine primo quarto i Daemons, costretti al punt dalla difesa felina, subiscono una safety causa long snap sbagliato che esce dalla propria endzone. Nel secondo quarto i milanesi registrano la difesa lasciando a zero gli ospiti di casa, e con una bella corsa del QB Vismara riescono ad accorciare le distanze ( PAT +1 ) e chiudono il primo tempo sul 12-7. Il secondo tempo si apre con lo stesso equilibrio, con le difese a chiudere ogni iniziativa avversario, è solo nel quarto quarto che i Giaguari danno la zampata decisiva con una bella corsa di Caruso ( +1 Guidetti ) e chiudono la partita sul 19-7 finale.

La Domenica LeNAF inizia presto con i Briganti e gli Sharks in campo a Napoli a mezzogiorno: partita molto combattuta e sempre in equilibrio, con i palermitani che producono di più in attacco, ma che non riescono mai a segnare punti nel tabellone, complici anche due field goal sbagliati, che costeranno davvero tanto alla fine; è’ infatti solo una safety a favore dei Briganti a decidere il risultato della partita, un anomalo 2 a 0, causa di un long snap su un punt degli Sharks che finisce fuori dalla loro endzone.

A Roma alle 14 va in scena il ‘Kickoff Classic LeNAF’ con i Grizzlies affrontare in casa i Barbari, altro derby sentitissimo, con gli orsi che ricordano ancora le lacrime di Torino al V Italian Bowl: partono bene i Barbari in attacco, ma dopo il touchdown annullato a DiGiorgio, non concludono a punti, così sono bravi i Grizzlies ad approfittarne e segnare con un TD Pass di Ianello per Bertocchini ( +1 Bianco ). I Barbari si vedono di nuovo annullare un touchdown, questa volta un passaggio di Shaw per Parparelli, per formazione illegale; allungano quindi gli orsi con un altro TD Pass di Ianello, questa volta per Cappelletti ( +1 Bianco ) che chiude il primo tempo sul 14-0. Il secondo tempo vede un altro TD Pass annullato ai Barbari, sempre per formazione illegale, ma si rifanno subito con un TD pass di Shaw per D’Ottavi ( + 1 Di Giorgio ); i Grizzlies quindi vanno a chiudere la partita prima con un Field Goal di Bianco, e poi con una corsa in endzone di Pinelli ( +1 Bianco ) e, sopratutto, con una difesa eccezionale che riesce per la prima volta da tanto, a non far segnare neanche un TD al runningback Di Giorgio. Risultato finale 24-7.

A Verona scendono in campo in contemporanea i Redskins e i Mastini, ma in due campi diversi: iRedskins affrontano i Muli Trieste, i primi desiderosi di rifarsi dalla sconfitta subita a Udine all’ultimo minuti, i secondo invece desiderosi di fare un bell’esordio LeNAF 2013! Le due squadre si affrontano a viso aperto, con il risultato in bilico per tutta la partita, tanto che a 7 secondi dalla fine il punteggio risulta essere 26 pari; la beffa finale ricade ancora sui Pellerossa, visto che i Muli riescono a portarsi a casa la vittoria con un Field Goal che chiude la partita sul risultato finale 26 a 29 per i triestini.

Dall’altra sponda veronese invece i Mastini ospitano i Draghi Udine: partono molto bene gli scaligeri, con la difesa che ferma subito le iniziative friulane, e l’attacco che segna al primo drive con una corsa del QB Pavoni; dopo un paio di scambi di possesso palla, ecco la difesa mastina che blocca un punt e copre al palla a poche yard dall’endzone avversaria; l’attacco non aspetta ad approffittarne, e con una corsa laterale del runningback Lovato portano il punteggio sul 13-0 parziale a fine primo tempo. Nel secondo tempo l’attacco veronese non riesce più a ingranare la marcia giusta, mentre i Draghi con il QB Arduini riescono a tenere bene il campo con un buon passing-game; sarà poi lo stesso Arduini a segnare con una corsa il touchdown della rimonta, trasformazione sbagliata, punteggio 13-6; a fine secondo tempo sono sempre i Draghi molto pericolosi a ridosso del’endzone avversaria, ma la difesa scaligera chiude ogni tentativo, e la partita finisce cosi 13 a 6 per i Mastini.

In Romagna nuovo derby LeNAF con i Titans che ospitano gli esordienti Chiefs Ravenna, che vede i favoriti Titani sudare non poco per portare a casa una vittoria molto più difficile del prevedibile: nel primo quarto i Titans riescono a segnare solo con un Field Goal, nel secondo quarto poi allungano provvisoriamente con un touchdown, ma subito reagiscono i ravennati con una corsa di Pazzaglia che accorcia le distanze sul 10-7 parziale; prima di fine primo tempo però i Titans si riportano avanti con un altro touchdown, che manda le squadre negli spogliatoi sul 16-7. Nel secondo tempo salgono in cattedra le difese fermando gli attacchi avversari in ogni iniziativi, solo ad inizio quarto quarto i Chiefs riescono ad andare a segno con Morara, riaprendo la partita, ma la difesa titana non demorde e riesce a chiudere ogni tentativo ‘indiano’ andando così a vincere la partita, risultato finale 16-13 Titans.
Da annotare che al termine del match il Aldo Fiordoro, QB dei Titans Romagna, è stato premiato con la Coppa del “Romagna Bowl”, premio nato in ricordo delle infuocate sfide con Ravenna degli anni ’80.

A Castelfranco i Cavaliers inaugurano il campionato LeNAF in casa contro la corazzata Lions Bergamo: la debuttante veneta, priva del runner Cecchin, cerca in tutti i modi di contrastare il potere dei pluricampioni oroboci, grazie anche a una difesa davvero caparbia, che vedrà iniziare a dare segni di cedimento solo nel terzo quarto; il primo tempo infatti finisce 0-12 per i Lions grazie a un Field Goal di Marone prima, una safety castellana, e un TD Pass di Carminati per Agazzi poi ( +1 Marone ). Nel secondo tempo vanno a segno i Cavaliers con un fiel goal di Lantieri, nato da un fumble dei Lions, che reagiscono subito con un altro TD Pass di Carminati per Marziali ( + 1 Marone ) e la difesa ruggisce portando a casa un altra safety; nel quarto quarto a chiudere la partita un touchdown di corsa di Furghieri ( +1 Marone ) per il risultato finale di 3-28 per i Lions. Da segnalare due intercetti dei felini a fine quarto quarto con l’attacco dei Cavaliers che cerca il profondo per recuperare punti.

A Palermo altro scontro tra esordionte LeNAF, i Cardinals, con una ex IFL, gli Elephants Catania, e di nuovo un altra partita molto equilibrata a dispetto della differenza, su carta, di esperienza; i catanesi riescono a contenere bene l’attacco palermitano grazie a una buona difesa composta e ordinate, mentre in attacco, complice una buona disciplina dei Cardinals, non riescono a impostare come vorrebbere il proprio gioco; a fine partita comunque il risultato sarà di 7 a 14 per gli esperti Elephants, con un TD Pass di Conticello per l’azzurro TightEnd Strano, e una corsa del runningback Lombardo, mentre il touchdown palermitano risulta essere frutto di un intercetto ritornato direttamente in touchdown.

L’ultima partita in programma per la week 2 LeNAF si svolge a Legnano, con i Frogs che affrontano i Blacks Rivoli in una partita combattuta e in bilico fino alla fine; dopo un primo quarto di studio, è l’attacco delle rane a sbloccare il risultato con una corsa di Ciani ( +1 Trindade ), ma la reazione dei Blacks è rapida grazie a un TD Pass di Massimiliano Brena per Ferrero ( +1 Brun ).
Nel secondo tempo sono di nuovo i Frogs a portarsi in vantaggio con un una corsa di Pileci ( +1 Cannoni ), di nuovo la reazione dei Blacks con un TD Pass di Alessandro Brena per Zucco ( +1 Brun ) a pareggiare la partita; nel quarto quarto prende iniziativa il QB Brena Alessandro con un corsa che segna il finale 14 a 21 per i Blacks, grazie al PAT di Brun.

vedi l’articolo originale su lenaf.it