Domenica l’esordio in casa con Torino anche in streaming

Si gioca alla 14 al rinnovato camposcuola di via Respighi

Iacovelli e Frazzetto abili e arruolati. Due pedine recuperate per l’esordio casalingo con i Giaguari Torino (camposcuola, ore 14) sono una bella notizia per coach Sclafani alla vigilia di una partita sulla quale i Ranocchi Uta puntano molto dopo il positivo debutto di Parma.
“Alec, che ha un problema alla spalla e Jerry, che si era storto una caviglia, stringeranno i denti. In attacco rientra anche Matteo Spada che – sottolinea il coach – con la sua velocità, insieme a Frazzetto, aprirà maggiormente il campo. Inoltre, senza nulla togliere a Leonardi che contro i Panthers si è dovuto improvvisare, nelle situazioni di calcio Spada è un kicker più allenato. Ci mancherà Abbondanza, uno dei due linebacker che insieme a Piermaria tiene su la difesa, ma confido che chi verrà chiamato dalla panchina si farà trovare pronto. E mi auguro che il reparto faccia il bis della straordinaria prestazione offerta a Parma”.
I Giaguari che avversario sono? “Un avversario ancora indecifrabile. In attacco hanno fatto fatica nella prima gara, ma giocavano contro i Giants Bolzano, che sono fortissimi. Torino ha una difesa fisica e veloce, anche se la linea non è così veloce come quella di Parma. Possiamo sperare di fare la nostra partita e ovviamente vogliamo vincere”.
Gli Uta aspettano anche un bel pubblico sugli spalti di via Respighi, un impianto tirato a lucido dopo il restyling: “Siamo neo-promossi nella massima serie e quindi speriamo che ci sia un po’ di curiosità fra gli sportivi di Pesaro – è l’auspicio di Sclafani -. I nostri ragazzi non sono professionisti e giocare davanti a tanta gente è l’unica gratificazione che hanno, abbiamo bisogno dell’apporto dei tifosi. Loro danno l’anima, venite e non ve ne pentirete”.

Per quelli che invece non potranno essere al campo scuola sarà disponibile anche lo streaming di UTA tv, raggiungbile sul canale youtube e qua sotto.

L’ufficio stampa