Domenica in casa dei Titans Romagna: capitan Leonardi scuote la squadra

Capitan Leonardi scuote la squadra: “tener fede agli obiettivi”

Una lunga sosta, la voglia di tornare in campo e il bisogno di verificare che forma fisica, motivazioni e compattezza siano ancora le stesse dopo il primo ko stagionale contro gli Hogs e le festività che, accavallandosi, rischiano di farti perdere il ritmo gara e il giusto agonismo. Gli Angels, che domenica a Forlì rinnoveranno la storica rivalità con i Titans, sono in ansia per le condizioni di capitan Leonardi che a Reggio Emilia, nell’unica sconfitta stagionale, ha rimediato un infortunio muscolare ai limiti dello strappo: “Venerdì farò un’ecografia per capire a che punto siamo col recupero – dice il giocatore -.

capitan Leonardi

Mi sento meglio, fosse per me proverei anche, ma ancora non ho ripreso a correre e non vogliamo forzare i tempi per non rischiare”. Da leader qual è, l’azzurro pensa alla squadra, prima che a sé stesso: “La sfida con i Titans di Romagna è alla nostra portata, ma veniamo da una brutta prestazione ed è importante rinserrare le fila per tener fede agli obiettivi che ci siamo prefissati e verificare se sono ancora ben saldi” è il suo invito. I timori non sono legati all’ingresso nei playoff, quanto alla mentalità con cui approdare alla post-season: “Ormai ci siamo, ma l’importante è arrivarci bene e l’entusiasmo va tenuto vivo adesso – sottolinea con forza il capitano degli Angels – perché il livello delle squadre che si qualificheranno ai playoff è alto, le partite sono secche e non si può sbagliare”.

L’ufficio stampa