Domenica 2 Giugno partono i playoff

I RANOCCHI ANGELS DEBUTTANO CON IMOLA

Nel primo turno, la wild-card, i pesaresi pescano i Ravens

Domenica 2 giugno alle 15, al camposcuola di via Respighi, i Ranocchi Angels si tuffano nell’avventura playoff. Migliori secondi dopo la regular-season, i ragazzi di coach Gerbaldi incrociano i Ravens Imola campioni in carica, che sono rimasti in Terza Divisione avendo rinunciato all’A2, e quest’anno, finora, non sono reduci da una stagione altrettanto brillante.

Pesaro parte invece col fattore campo a favore proprio per il buon andamento del torneo dove hanno ceduto ai migliori del girone, i Chiefs Ravenna, sempre per un soffio.  “Noi siamo al completo e ci stiamo allenando forte, con grande entusiasmo – racconta Andrea Angeloni, assistente del reparto d’attacco -. D’altronde l’atmosfera dei playoff è contagiosa, per cui i giocatori sono carichi e desiderosi di misurarsi in una formula in cui le partite sono secche e non si può sbagliare niente se non si vuole andare a casa”.

A giugno si giocherà ogni week-end, senza più pause, dalla wild-card agli ottavi, dai quarti alle semifinali, mentre la finalissima è in calendario il 5 luglio.

L’ufficio stampa

Angeli vittoriosi sui Corvi

Una bella prova corale dei Ranocchi Angels spegne le speranze dei Ravens di Imola, che tentano coraggiosamente di opporsi ai pesaresi. Questa volta però i ragazzi di coach Pippi Moscatelli non si fanno sorprendere e portano a casa un risultato che non lascia dubbi: 34-7.

Inizio un po’ incerto della partita che vede i padroni di casa in attacco, guidato da Nicola Cecchini, condurre un bel drive ma ancora un po’ esitante, facendosi fermare dalla difesa di Imola. La difesa degli Angels, allenata da Pietro Ruggeri, fa il suo dovere e ferma immediatamente l’attacco degli ospiti restituendo l’ovale al proprio attacco che questa volta non si fa pregare e dopo una buona serie di corse del runningback Tommaso Maltoni, la palla viene consegnata in mano al ricevitore Cesare Leonardi che si invola in touch down con una bella azione di reverse. Durante la trasformazione un cattivo snap della palla costringe Cecchini ad improvvisare e lanciare per Emanuele Verni che segna 2 punti per gli Angels.
Arriva immediatamente la reazione dei Ravens, che con un big play riescono a sorprendere la difesa, nel suo unico errore della partita, e a segnare con Raffini. Con il calcio addizionale il punteggio si porta sul momentaneo 8-7 per i pesaresi.
La palla passa di nuovo nelle mani dell’attacco di casa che ha ormai preso le misure sulla difesa di Imola, avanza deciso e segna nuovamente con una bella corsa di Maltoni. Francesco Pucci, oggi impiegato come Fullback ed autore di una buona prova, centra i pali e trasforma: 15-7 e termina il primo quarto di gioco.
A questo punto la difesa sale in cattedra e non permetterà più ai Ravens di aggiungere punti al tabellino. E’ stata una buona prova di tutti tra cui si evidenziano Giovanni Garofano, Cesare Leonardi, Emanuele Verni, Luca Vitali, Toni Filippo a cui si aggiungono Michele Ascani, Riccardo Valentini e Luca Bargnesi che hanno chiuso tutti le porte al centro.
L’attacco, dal canto suo, ha condotto la partita con lucidità dando la possibilità a tutti di calcare il terreno di gioco e andando a segno ancora nel 2° quarto con Maltoni, poi ancora nel 3° quarto ancora Maltoni su una corsa strepitosa di 72 yards, ed infine nell’ultimo quarto su un bellissimo lancio di Cecchini per Alex Bianchini, autore anch’egli di un’ottima prova da ricevitore.
Da segnalare anche l’ottima prova della linea d’attacco che ha aperto delle belle autostrade per i runningbacks, Flavio Berni, Michele Ascani, Riccardo Valentini e Emanuele Verni autore anche di alcune belle ricezioni.
“Sono molto contento dei ragazzi, soprattutto del mio reparto preferito, la linea d’attacco” sono le parole dell’head coach Moscatelli, “questi ragazzi stanno crescendo molto bene ed oggi si sono fatti valere, sia in attacco che in difesa”. Molto soddisfatto anche Andrea Angeloni, allenatore dei runningback ed autore, insieme al fratello Alessandro, delle strategie dell’attacco: “Oggi il gioco di corsa ha funzionato a meraviglia e ci dato la tranquillità di lanciare e provare anche qualcosa di nuovo. Abbiamo fatto degli errori e c’è ancora tanto da lavorare, ma siamo sulla buona strada. Devo segnalare anche l’ottimo aiuto sulla side line di Jacopo Terenzi, quarteback della senior, per trovare i punti deboli della difesa avversaria”
Prossimo appuntamento, fondamentale per l’accesso ai play off, domenica 11 novembre a Roma in casa dei Grizzlies sconfitti dai Marines agli overtime 48-40.
“I Ranocchi Angels non sono ancora fuori dai giochi” è l’ultimo commento del presidente Francesco “Frank” Fabbri, “le squadre romane non sono imbattibili, e i ragazzi lo hanno provato nelle partite di andata combattute fino alla fine e perse di poco. La società crede molto nel settore giovanile ed ha investito molto su questi ragazzi che sono il nostro futuro.”

Ranocchi Angels U18 +1 @ Ravens Imola

Partono con il piede giusto i giovani Angeli pesaresi che per il secondo anno consecutivo espugnano di un punto il campo dei Ravens di Imola.

Sotto un sole cocente gli Angels di coach Pippi Moscatelli esordiscono nel campionato High School nazionale di Football Americano riservato agli under 18 con una vittoria sofferta, ma meritata.
Iniziano forte i pesaresi con un drive perfetto, alternando corse e lanci e terminando in meta con una precisa connessione area di Nicola Cecchini, in cabina di regia, e Alex Bianchini. Il primo calcio viene fallito e il punteggio viene fissato sul 6-0. La reazione dei Ravens è blanda e per un lungo periodo le squadre si studiano e le difese la fanno da padrona.  All’inizio del secondo tempo il punteggio si sblocca, direttamente sul kick off che dà inizio alle ostilità, gli Angels calciano e i Ravens, dopo un ritorno rocambolesco, si fanno tutto il campo pareggiando i conti delle mete. La trasformazione da due punti viene fallita e si va sul 6-6.
Gli Angels reagiscono e dopo una serie di giochi ben eseguiti riescono a portarsi a ridosso della Goal line avversaria che poi varcano con un lancio sull’ottimo Emanuele Verni, lasciato solo al centro dell’End Zone.
Questa volta Francesco Pucci non fallisce l’importantissimo calcio che porta il risultato sul 13-6.

Il finale vede gli Angels calare di intensità e i Ravens farsi sotto e non demordere. Con un bel lancio lungo, la formazione di Imola riesce a sorprendere la retroguardia Pesarese, ma il tentativo di trasformazione da due punti viene ancora una volta fermata ottimamente dalla difesa biancoblu: 13-12 per gli Angels.
I Ravens continuano a premere sull’acceleratore per il sorpasso cercando di sfruttare il loro buon momento e una palla persa dagli Angels sembra fornirgli una buona occasione. Gli emiliani riescono anche a segnare, ma l’azione è viziata da un fallo d’ingenuità che nega alla squadra di Imola i 6 punti che li porterebbero in vantaggio.
Lo shock risveglia gli Angels, che prima con una granitica difesa, e poi con un attacco determinato, non consente più nulla agli avversari. La partita termina con gli Angels in zona d’attacco che si inginocchiano per lasciare sfilare gli ultimi secondi.

Una vittoria molto importante”, è il commento a caldo di Coach “Pippi”, “che premia l’impegno di questi ragazzi e il lavoro svolto durante gli allenamenti. E’ stata una grossa soddisfazione vedere come questo gruppo è cresciuto in questi mesi”.
Ottima la prova della difesa, che concede poco all’attacco avversario, sugli scudi Giovanni Garofalo e Francesco Pucci, al suo esordio.  Buona comunque la prestazione di tutti, per molti di loro la prima partita in assoluto.
L’attacco, che ha comunque un tempo di rodaggio maggiore, ha fatto vedere delle ottime giocate, ma le numerose palle perse non hanno permesso una maggiore continuità.
Sabato 13 ottobre gli Angels partiranno per la difficile trasferta a Ostia contro i Marines, squadra molto forte, sicuramente tra le pretendenti al titolo nazionale.
Oggi abbiamo fatto molti errori, ma alla fine abbiamo meritato la vittoria” chiude Alessandro Angeloni, allenatore dell’attacco, “dobbiamo lavorare molto per migliorare altrimenti contro i Marines sarà molto dura. Abbiamo fiducia in questi ragazzi che hanno dato prova di ottime potenzialità”.

Angels U18 2012 @Ravens