Torna il campionato: Ranocchi Angels vs Guelfi

DOMENICA 1° APRILE GLI ANGELS VOGLIONO GIOCARE UNO SCHERZETTO AI GUELFI FIRENZE
TORNA IL CAMPIONATO

Il calendario della serie A2 non è esattamente quello che serve per tener viva l’attenzione sul football americano. Tre settimane di pausa fra la prima e la seconda giornata di campionato sono decisamente troppe.
Ma saranno servite di sicuro a Pippi Moscatelli, head-coach dei Ranocchi Angels, e al suo staff, per dare una sistemata a un organico ancora giovane e inesperto.
Abbiamo approfittato di questa sosta forzata per caricare decisamente nella prima settimana, lavorando sui contatti. Nella seconda settimana abbiamo perfezionato gli schemi e ora stiamo facendo lavoro di scarico mentre mettiamo a punto i giochi delle squadre speciali, che possono fare la differenza. Nel frattempo, quarter-back e ricevitori fanno lavoro supplementare sulle tracce dei lanci”.
Domenica 1° aprile, al camposcuola di via Respighi arrivano i Guelfi Firenze, una delle favorite al salto di categoria. Sfida impossibile?
I Guelfi sono la formazione più quotata per andare in serie A insieme ai Titans Forlì – riconosce Moscatelli –. Corrono e lanciano molto e sono più esperti di noi: d’altronde hanno investito tanto per il loro obiettivo. Speriamo però di confezionargli un bel pesce d’aprile”.
Ci sono stati anche alcuni cambiamenti in questo periodo: esperimenti, o tentativi di miglioramento?
“Abbiamo spostato fra i runningbacks Nabil Khalafa, che ha una notevole velocità, mentre domenica partirà qb titolare un altro giovanissimo, Nicola Cecchini. Lo staff ha individuato fra le nuove leve alcuni 16-17enni interessanti, con i quali sta lavorando bene il nostro Shawn Woods. Nessuno ha il posto assicurato se non si impegna come deve” ribadisce Pippi. Che vuole più disciplina in allenamento per perfezionare la crescita di un gruppo che ritiene tosto. “Se giochiamo senza strafare, basandoci su quello che abbiamo spiegato, sono convinto che possiamo dire la nostra anche contro un avversario importante come Firenze”.
Si gioca alle 15.

L’ufficio stampa
Elisabetta Ferri

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Rispondi